Problem oriented o solution oriented? (riflessioni in mezzo al bosco)

Quando siamo di fronte a delle attività complesse, possiamo orientare la nostra attenzione verso i rischi e le difficoltà (problem oriented) oppure verso le risorse ed opportunità, disponibili o potenziali (solution oriented).

Come abbiamo già condiviso in questo video, sarebbe utile riuscire ad avere un approccio integrato, evitando posizioni molto polarizzate.

Questo è il motivo per cui, come scuola di formazione, abbiamo sposato il modello di Problem Solving nato ad Arezzo dal lavoro del prof. Giorgio Nardone. E tu, che orientamento tendi ad avere?


Scopri il corso di Problem Solving

Puoi usare la tua Carta del Docente
Puoi usare la tua Carta del Docente

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Miriam Paternoster (domenica, 21 ottobre 2018 10:12)

    Oggi mi hai fatto riflettere su queste opportunità che rischiamo di perdere o di non vedere perché troppo impegnati a guardare rischi e problemi. Un grandissimo aiuto per queste salubri "fermate" lungo cammini faticosi secondo me è la condivisione, i colleghi che si fermano con te, o ai quali chiedi di fermarsi per alzare la testa e vedere cosa c'è di buono e bello da cogliere. Senza qualcuno che si ferma con me tenderei a stare con gli occhi fissi sul sentiero accidentato. Per cui grazie della riflessione Alberto, domani mi fermerò a guardare le opportunità, magari invitando qualcuno .

  • #2

    Alberto DP (domenica, 21 ottobre 2018 21:17)

    Grazie a te per la contro-riflessione, Miriam... preziosa come al solito!!
    Se ti va, facci sapere come andrà la tua "sosta in compagnia"...

    A presto,
    Alberto