Navigando su internet ho trovato un articolo che ha colpito la mia attenzione: tratta della possibilità di insegnare in modo intuitivo la matematica ai bambini (di varie età).


Qui sotto troverai un po’ di immagini tratte dal web che ritraggono ilavoro svolto da un’Insegnante americana con i propri bambini. Oltre a questo, ti segnalo anche un sito italiano che ha portato avanti l’esperimento.


Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensate: ritenete questa strategia un valido aiuto per trasferire il concetto della quantità in matematica? E cosa ne pensate come ausilio per l’introduzione delle frazioni?

Ecco di seguito l’articolo italiano che ho trovato online sul sito Cose da mamme: clicca qui per leggerlo…


Aspetto un tuo commento!

Ti può interessare anche…

Published On: 11 Dicembre 2015Categories: BlogTags: 3 Comments on Usare i LEGO per insegnare la matematica

Condividi l'articolo sui social

Ti potrebbe interessare…

Lascia un commento

  1. MARGHERITA 13 Dicembre 2015 at 13:33 - Reply

    I Lego! fantastico! nella scuola primaria si utilizzano i regoli in colore e poi il materiale multibase, entrambi si avvicinano ai Lego, ma solo a scuola. utilizzare il loro comune materiale di gioco per la matematica lo trovo geniale, i bambini imparano giocando, senza accorgersene

  2. Elqua 13 Dicembre 2015 at 15:05 - Reply

    I LEGO LI HO USATI PER RINFORZARE GIOIOSAMENTE LE FRAZIONI E SONO STATI UTILISSIMI COME ALTRO MATERIALE CHE HO TROVATO IN RETE (PIZZE DA COLORARE E RITAGLIARE, COCCINELLE DIVISE IN SPICCHI, …). QUEST’ANNO LI HO USATI X LE POTENZE: E’ VERO SONO SIMILI AI B.A.M MA MOLTO PIU’ ATTRAENTI X I BAMBINI CHE MANIPOLANDO I “LORO” GIOCHI TROVANO SOLUZIONI E SCOPRONO “ALTRO” . LE POTENZIALITA’ DELLA MANIPOLAZIONE CONCRETA E DI ALCUNI GIOCATTOLI SONO TUTTE DA SCOPRIRE!

  3. Alberto De Panfilis 13 Dicembre 2015 at 15:43 - Reply

    Grazie per i commenti!