Se vuoi formulare pubblicamente la tua richiesta o comunicare qualcosa a chi ha già inviato la propria, lascia un commento qui sotto.

Incentiverai la libera condivisione della conoscenza, dando a questo portale il tuo contributo.

Per inserire la tua domanda o visualizzare le richieste e le risposte formulate dagli altri utenti, clicca sulla scritta “Commenti” qui sotto.

Published On: 13 Febbraio 2012Categories: BlogTags: 16 Comments on Formula una richiesta PUBBLICA

Condividi l'articolo sui social

Ti potrebbe interessare…

Lascia un commento

  1. Emilia 4 Marzo 2012 at 21:21 - Reply

    Sono proprio contenta di questo spazio di condivisione dedicato agli insegnanti,mi piace anche il nome :SOS insegnanti!In bocca al lupo all’ideatore!

  2. Rosa 26 Agosto 2012 at 9:56 - Reply

    Per anni mi sono autofinanziata corsi di formazione sulla didattica delle discipline, ma da qualche anno privilegio, invece, corsi sulla relazione, sulla gestione della classe, sull’apprendimento cooperativo, sull’analisi transazionale…Non certo per la presunzione di sapere già tutto in termini didattici (anzi), ma perchè l’esperienza mi ha insegnato che non c’è didattica efficace senza il pre-requisito di una relazione autentica/costruttiva, ma al contrario una relazione come quella appena descritta è in grado di “tamponare” eventuali didattiche non proprio consone e di giungere comunque a traguardi didattici positivi. Gradisco confronti e anche approfondimenti bibliografici in tema. Grazie per questo spazio.

  3. Alberto 26 Agosto 2012 at 11:54 - Reply

    Ciao Rosa, sono contento di aver ricevuto il tuo messaggio e devo dirti che in parte la penso come te: riuscire ad affinare una propria sensibilità nei confronti degli altri (studenti in primis, ma anche colleghi, dirigenza, collaboratori scolastici, segreteria, ecc.) e mettersi in gioco per costruire relazioni profonde e sincere rappresenta il passo più essenziale per qualsiasi professionista, figuriamoci per un docente che è quotidianente in contatto con un “capitale umano” in attivo divenire!
    Per qualce riferimento bibliografico, guarda la sezione “Bibliografia” del sito… Ci sono parecchi testi che consiglio per curare e dare spessore alle proprie relazioni.

    Tu, Rosa, dove insegni?

  4. DANIELA 12 Settembre 2012 at 10:35 - Reply

    Ciao a tutti, sono un’insegnante della scuola dell’infanzia ho scoperto da poco meta didattica ed è molto interessante,mi sono iscritta alla news letter per poter condividere e crescere in questo meraviglioso mondo di relazioni umane: la scuola! confido nello scambio reciproco di esperienze, consigli e…incoraggiamento! buon anno scolastico a tutti!

  5. Alberto De Panfilis 12 Settembre 2012 at 10:52 - Reply

    Forza Daniela! Qui tutti crediamo nello scambio reciproco di esperienze e nella condivisione di incoraggiamenti e consigli…
    Sta a noi animare questo spazio (per ora soltanto virtuale): ogni vostro commento ai post rappresenta una grande mano per me e MetaDidattica©. Sentire la vostra partecipazione mi incoraggia a fare di più e meglio! 🙂

    Intanto BUON INIZIO di anno scolastico e… a prestissimo! ^_^

  6. giovanna tulli 25 Ottobre 2012 at 19:09 - Reply

    Ciao alberto, penso che questo mettere a nostra disposizione la tua persona e soprattutto la tua cultura ed esperienza ci arricchisce molto e soprattutto ci aiuta a trovare la chiave di problematiche che spesso, nella scuola ci si presentano.Anche perchè, oggi i ragazzi acquisiscono le informazioni da diverse agenzie e se non esiste una buona comunicazione
    basata sugli interessi, sempre più complessi ,gli insegnanti si trovano spiazzati difronte al
    ruolo educativo. Trovo molto PREZIOSO il lavoro che tu svolgi con noi. grazie di cuore

  7. Alberto 25 Ottobre 2012 at 20:04 - Reply

    Grazie a te Giovanna, per l’apprezzamento che stai manifestando nei confronti del mio contributo e per la tua sensibilità verso la tua professione… 🙂

  8. Angela 28 Agosto 2013 at 16:27 - Reply

    Il vostro sito è davvero molto interessante…ma perché non create qualcosa anche per gli insegnanti di sostegno ?

  9. Alberto De Panfilis 4 Settembre 2013 at 16:09 - Reply

    Buongiorno Angela!

    Grazie per il tuo messaggio e la tua richiesta… i corsi di aggiornamento MetaDidattica proposti nelle Scuole offrono già molti spunti agli Insegnanti di Sostegno: investire sulla Relazione è tanto importante per gli Insegnanti di classe, quanto per quelli di Sostegno.

    Anche le Risorse che trovi nel sito possono sostenere efficacemente l’intervento del Sostegno su bambini con BES o handicap.

  10. Sabina 10 Settembre 2014 at 12:38 - Reply

    Salve, scopro ora questo interessante sito. Sono un’insegnante di scuola superiore e spesso lavoro in istituti professionali dove le energie non bastano mai. Grazie.

  11. mariangela 21 Settembre 2014 at 17:41 - Reply

    Buongiorno a tutti e grazie per questo spazio. Avrei bisoggnp di un consiglio……che pervorso didattico seguite l ultimo anno di scuola dell’infanzia? Intendo concretamente che argomenti affrontate? Grazie mille

  12. Alberto De Panfilis 22 Settembre 2014 at 18:43 - Reply

    Gentile Mariangela, le consiglio di iscriversi al gruppo facebook degli Sperimentatori MetaDidattica: potrà trovare lì il supporto ed il confronto che desidera.
    https://www.facebook.com/groups/sperimentatori.metadidattica/

  13. Marina 20 Gennaio 2015 at 20:00 - Reply

    Scopro ora questo sito, sono formatore nell’area linguistica nella Formazione Professionale Regionale in Lombardia e sono molto interessata a confrontarmi con i colleghi di tutta Italia su come offrire percorsi efficaci ai nostri allievi – tra i più tosti ed entusiasmanti del panorama adolescenziale 😉

  14. Giuseppe 14 Settembre 2017 at 10:05 - Reply

    Ciao a tutti!
    Ho scoperto da poco metadidattica ritrovandoci molte indicazioni interessanti (soprattutto nei video ben fatti).
    Sono alle soglie dell’apertura dell’anno scolastico, e probabilmente mi ritroverò anche quest’anno alle prese con il biennio di un istituto professionale in cui parlare di classi “difficili” è un eufemismo. Pare che alla fine abbia gestito le classi in maniera soddisfacente (a detta dei colleghi con più esperienza di me), ma a me andrebbe di instaurare un rapporto più “efficace” con gli studenti (in tutti i sensi), per cui cerco spasmodicamente suggerimenti che come quelli di Alberto mi possano aiutare a farlo.
    Mi chiedo: la strategia del “come peggiorare” può essere applicata con successo in un biennio in cui i ragazzi si sentono già grandi per fare queste cose e, soprattutto, in cui si cerca costantemente il contrasto per assurgere al ruolo di “maschio alfa” nella classe?
    Ringrazio anticipatamente, Giuseppe

    PS: purtroppo insegno matematica e non “materie divertenti”

  15. Alberto DP 14 Settembre 2017 at 10:12 - Reply

    Giuseppe, grazie per il messaggio e per la tua richiesta!

    Io personalmente utilizzerei la tecnica del “Come peggiorare”, proponendola in questo modo: “Ragazzi, quest’anno la Scuola vuole che ad inizio anno vengano ricordate ai ragazzi le regole scolastiche, ma a me sinceramente sembra abbastanza inutile con ragazzi della vostra età… ormai siete grandi! Per questo vorrei proporvi la cosa in modo diverso, un po’ strano: ve la sentite?”.

    Ovviamente comunicalo prima al Dirigente o al coordinatore di classe, visto che “utilizzerai” la richiesta della Scuola come capro espiatorio.

    Buon lavoro e… fammi sapere!
    Alberto

    P.S.: sei già iscritto alla nostra newsletter domenicale? Se non ricevi la “Buona domenica da MetaDidattica”, inserisci i tuoi riferimenti in questa pagina, nella sezione “Iscrizione newsletter”!

  16. ambra 10 Giugno 2020 at 14:59 - Reply

    N.32,33,34,36,41,43,44,46,50,53,70,71,73,75,77,79,80,90,95,96,97,100,102,103,104,105 E 106.
    VOLUME GRANDE
    N.1,2,3,4,5,6,7,8,9,10,11,12 E 13
    VOLUME PICCOLLO