Navigando un po’ sulla rete ho trovato questa pagina… (si tratta di un sito creato da una mamma per le mamme)

Propone un gioco per imparare la grammatica, dedicato a bambini e genitori amanti del “ripasso mimetico” 😉

Mi farebbe piacere se le maestre “in ascolto” condividessero il loro parere riguardo uno strumento del genere. Grazie in anticipo!

Published On: 31 Ottobre 2012Categories: BlogTags: 16 Comments on E se la grammatica fosse divertente?

Condividi l'articolo sui social

Ti potrebbe interessare…

Lascia un commento

  1. rosa 31 Ottobre 2012 at 14:11 - Reply

    Visto che viene richiesto, esprimo il mio parere di maestra, uno tra i milioni esistenti. Il gioco non vale la candela secondo me, nel senso che solitamente costruisco con i bambini tessere varie su cartoncini mano a mano che i vari argomenti grammaticali vengono affrontati… inoltre il fatto di trovare già suddivisi i colori per categorie, impedisci di fare in modo che siano i bambini stessi a scoprire la funzione delle parole nelle frasi….So di non riuscire a spiegarmi bene…
    E poi devo dire che la grammatica E’ già divertente !!!!!!!!!!!! Ciao.

  2. rosa 31 Ottobre 2012 at 14:11 - Reply

    Integrazione: sono pochi i sussidi e materiali strutturati davvero utili….Ritengo molto molto più significativi i cosiddetti ARTEFATTI.
    Ri-ciao !

  3. Daniela 31 Ottobre 2012 at 22:15 - Reply

    Cos’e’ il ripasso mimetico?

  4. Alberto 31 Ottobre 2012 at 23:50 - Reply

    Cioa Daniela, mi è venuta in mente l’espressione “ripasso mimetico” quando ho pensato alle attività di ripasso fatte come se fossero giochi… Quel ripasso che non sembra ripasso, insomma! 😉

  5. Daniela 1 Novembre 2012 at 7:42 - Reply

    Detto cosi’ sembra quasi positivo. Grazie per la spiegazione.

  6. Palmy 4 Novembre 2012 at 18:50 - Reply

    Scusa la pignoleria, ma visto che si parla di grammatica, potresti correggere il refuso del titolo? 😉

  7. Alberto De Panfilis 4 Novembre 2012 at 19:12 - Reply

    Grazie mille per la segnalazione, Palmy! Il titolo adesso è corretto (anche se il link manterrà il paradosso ortografico originario)…

    Buona serata!

  8. Patrizia 5 Novembre 2012 at 17:20 - Reply

    Credo che qualsiasi cosa sia giusta, se il fine è quello di mostrare che la scuola è divertente, che è simpatico andarci e che se restiamo a casa qualcosa ci manca!

  9. Davide 7 Novembre 2012 at 17:04 - Reply

    Se può essere utile segnalo con piacere questi esercizi http://www.scritturacreativascuola.org/p/esercizi-di-scrittura-creativa.html , si va oltre alla grammatica, abbracciando la scrittura creativa 😉

    ps: ho giocato a Parolandia e conosciuto Emanuele che l’ha creata, stupenda!

  10. Alberto 12 Novembre 2012 at 15:01 - Reply

    Ciao Davide, ti ringrazio per aver segnalato il tuo sito sulla SCRITTURA CREATIVA: l’ho trovato davvero interessante e pieno di idee e spunti ottimi.

    Lo inserirò tra i link consigliati dal mio sito e pubblicherò la settimana prossima un post che pubblicizzi la tua attività tra i miei utenti: spero possa farti piacere.

    Qualora volessi ricambiare il favore, mi farebbe altrettanto piacere!

    Un saluto e buon lavoro,
    Alberto

  11. Daniela 15 Novembre 2012 at 9:45 - Reply

    Se può interessare l’idea, l’azienda che produce Parolandia organizzerà a breve un laboratorio per bambini puntando proprio sul gioco come aiuto nel ripasso (quando non ci sono indicazioni specifiche, meglio precisate dall’insegnante). Me ne hanno mandato comunicazione e l’ho inserita in questo link:
    una proposta che mi piace molto: un laboratorio di idee per ripassare giocando
    http://scuolainsoffitta.com/2012/11/15/laboratorio-doposcuola-giocoso-di-creativamente/
    Buon lavoro

  12. julia 26 Dicembre 2014 at 23:32 - Reply

    bellissima idea!!!!! http://www.zonasconti.com

  13. rosetta.labanca@istruzione.it 2 Dicembre 2015 at 0:28 - Reply

    potrei avere degli esempi di gioco per insegnare l’analisi logica ai ragazzi delle medie? Grazie

  14. Alberto De Panfilis 2 Dicembre 2015 at 12:46 - Reply

    Gentile Rosetta, ha mai approfondito il metodo analogico di Bortolato? Nasce per i ragazzi delle elementari, ma credo che possa essere favorevolmente riadattato anche per gli Studenti delle medie.
    http://www.metadidattica.com/2013/05/14/analisi-grammaticale-e-logica-al-volo-prof-camillo-bortolato/

  15. Thomas Behm 25 Agosto 2016 at 11:30 - Reply

    ottima idea!
    Great Blog! Ottimo Layout!

    Perché non dai anche tu un’occhiata al mio blog
    <a href=”http://www.affaronissimo.it”>http://www.affaronissimo.it</a&gt; ? Nato nel 2014 affaronissimo.it pubblicizza le migliori offerte del giorno disponibili in Italia e anche dagli store online esteri! Se è possibile con un prezzo più basso di quello di trovaprezzi! Tutti gli utenti possono condividere anche le proprie offerte che hanno trovato online. Si può votare se un’ offerta è stracciata o salata e discutere delle offerte sul forum.
    Mi interesserebbe il tuo parere.

    Saluti Thomas

  16. Maria Giovanna 1 Maggio 2019 at 10:41 - Reply

    L’idea è carina, a mio parere andrebbe perfezionata: i bambini confondono aggettivi e pronomi. Es “Mio”” può essere aggettivo se è seguito da un nome, (il mio zaino è colorato), pronome se lo sostituisce (quella penna è mia) Bisognerebbe trovare un modo per distinguerli visto che sono praticamente identici.