Navigando sulla rete, mi sono imbattuto in questo video molto interessante (fa parte delle centinaia di video – in inglese – proposti dall’utilissimo sito TeachingChannel.org): in due minuti pone l’accento sull’importanza di creare dei gesti condivisi in classe, per comunicare messaggi potenzianti senza usare le parole.

Questa strategia risulta decisamente utile nei casi simili a quello citato nell’esempio video: per comunicare accordo con quanto sta dicendo il mio compagno, posso compiere una “mossa” specifica.

Ritengo che sfruttare una strategia del genere possa sortire diversi effetti positivi… vediamo quali:

  • chi è impegnato attivamente a parlare non viene disturbato/distratto dagli interventi degli altri;
  • si crea un codice condiviso e questo rappresenterà un’occasione per rinsaldare la coesione fra gli Studenti in classe;
  • si passa da una modalità verbale ad una non verbale, sviluppando i presupposti perché questo possa accadere anche in altri momenti (per esempio quando l’Insegnante vuol comunicare non verbalmente qualcosa – vedi questo video, per esempio);
  • lo Studente che sta parlando potrà utilizzare come feedback visivo “in diretta” i segnali che gli arrivano dai propri compagni e, perché no, anche dal Docente;
  • se ben utilizzati, questi gesti possono incoraggiare il confronto ed il dibattito tra gli Allievi.

Condividi l'articolo sui social

Ti potrebbe interessare…

Lascia un commento